• Francesca Sanesi

Internazionalizzazione: con ICE e Camera di commercio di Taranto, un anno di formazione gratuita


Taranto riparte con l’export” è il titolo del Piano operativo ICE, Camera di commercio di Taranto e Tavolo Export Taranto, finalizzato alla trasmissione di conoscenza e competenze sui processi di internazionalizzazione, al rafforzamento del tessuto imprenditoriale locale ed al rilancio dell’immagine del territorio all’estero.


Il Piano, sostenuto dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, rientra nell’Accordo fra l’Agenzia e la Camera di commercio di Taranto, sottoscritto il 24 giugno 2019, nell’ambito del Tavolo Istituzionale permanente per l’Area di Taranto ed è stato attivato nel volgere di poche settimane con i primi percorsi di formazione e con la realizzazione di importanti eventi come la prima edizione di SMAU Taranto 2019.


L’attività di formazione integrata e gratuita per le imprese della provincia di Taranto non si è interrotta neanche nel 2020, grazie ad una collaborazione costante fra l'Ufficio Internazionalizzazione camerale e l'Ufficio Servizi Formativi di ICE.

A gennaio, infatti, è partito “Export Pass Storytelling” sulle tecniche di narrazione applicate alla comunicazione aziendale: sei incontri con i docenti ICE Academy Marco Bertagni, Rita Palumbo e Andrea Boscaro.


A febbraio, invece, “Export Pass Food”, per fornire ai produttori della filiera agroalimentare le competenze manageriali e gli strumenti indispensabili per raggiungere una posizione competitiva sui mercati esteri, con i docenti Gianfranco Ardenti, Fabio Lentini ed Elio De Tullio.

Il percorso, avviato in modalità frontale, è stato poi sospeso a causa della pandemia, ma riavviato e concluso all’inizio dell’estate in modalità online.


Sempre online, è stato assicurato l’affiancamento individuale di quindici ore per le aziende che ne avevano i requisiti. Questo opzione accompagna tutti i percorsi formativi e rappresenta un vero vantaggio per le imprese che possono in tal modo fruire senza costi di una assistenza specialistica ritagliata sulle loro specifiche esigenze di approfondimento.


Dopo l’estate, in settembre, “Tecniche per l’export” ha inaugurato le sessioni formative autunnali. Cinque incontri formativi, sempre in webinar, sugli aspetti strategici, tecnici e operativi dei processi di internazionalizzazione necessari per affacciarsi e consolidare la propria presenza sui mercati esteri, con Giuseppe De Marinis, Alessandro Russo, Valentina Di Tullio, Silvio Petrassi e Alessandro Addari.


Con il nuovo anno, si avvia un’attività più impegnativa con i sette moduli di “Digital Export Passper favorire e migliorare la partecipazione e la competitività nei mercati esteri. I temi: Marketing digitale per i mercati internazionali 1 e 2; Social media marketing; Social media marketing e Social selling; E-Commerce e Business strategy; E-Commerce: Focus Marketplaces; Sicurezza digitale e Blockchain.

Qui la circolare e il modulo per l’adesione da inviare entro il 12 gennaio.


Contestualmente, è stato assicurato per tutto l'anno, in sede e poi da remoto, il servizio di Export Flying Desk. Avviato a Taranto in modo sperimentale nell’ambito dell’Accordo, e poi diffuso in Puglia e in tutta Italia, nel desk ICE le imprese tarantine possono trovare una prima assistenza e le informazioni utili per avviare o rafforzare la propria presenza all’estero e mettere a fuoco le potenzialità di export.


Infine, la Camera di commercio di Taranto, in collaborazione con ICE e SMAU, ha offerto l’opportunità alle aziende tarantine di essere presenti a SMAU Milano (20-21 ottobre 2020), la Fiera dedicata all’innovazione per le imprese, sia per candidare al Premio Innovazione SMAU i propri progetti di trasformazione digitale o di open innovation, sia per partecipare gratuitamente come startup espositrice.


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Creato da

B smart! 

© 2020   Camera di commercio di Taranto