Creato da

B smart! 

© 2020   Camera di commercio di Taranto 

  • Mauro Del Barba

Società benefit: una rivoluzione non troppo silenziosa


Il blog della Camera di commercio di Taranto si inaugura con un contributor d'eccezione, il senatore Mauro Del Barba che il 28 maggio 2016 ha discusso di Società Benefit presso la Cittadella delle Imprese. In questo post, il primo firmatario del relativo disegno di legge, interamente assunto nella legge di stabilità 2016, riprende per noi l'argomento.

(il team NoiCamera) Le Società Benefit sono uno strumento che lo stato offre agli imprenditori affinché questi possano liberare le tante energie imprigionate del nostro sistema economico. 'Riprendetevi pienamente il vostro sogno, la finalità di beneficio comune che sta sempre alla base di ogni imprenditore (italiano) quando decide per l'intrapresa'. È questo che il legislatore, sopra ogni cosa, vuol dire e dice alle imprese. E il perché vi è molto chiaro, come abbiamo avuto modo di dirci nel nostro recente incontro a Taranto: il paradigma di sviluppo che ci siamo dati fin qua non funziona più'. Non garantisce di soddisfare i bisogni in modo equo, appare inefficiente e fragile, esposto al dominio finanziario, appiattito su una competizione basata sulla coppia consumo/profitto che in maniera evidente espelle dal sistema le responsabilità sociali e ambientali, generando quelle esternalità negative che vengono contabilizzate solo sulla pelle di ignari destinatari finali, distrugge rapidamente economie senza necessariamente rigenerarle. E un sistema che non funziona è prima di tutto una minaccia allo stesso sistema. Il cambio di paradigma portato dalle Benefit Corporation impegna lo stato a promuovere le nuove regole del gioco ricacciando le vecchie nel passato, ma assegna il ruolo di protagonisti alle imprese e ai territori/comunità che la loro mission coinvolge. L'iniezione di obiettivi di beneficio comune negli statuti di queste imprese definisce nuove responsabilità degli amministratori, da quel momento impegnati in una gestione equilibrata tra generazione di profitto per gli azionisti e generazione di benefici per le comunità. Un atteggiamento non sconosciuto a larga parte dei nostri imprenditori e proprio per questo l'Italia può fare questa scommessa, primo stato sovrano al mondo. Potranno nascere singole Società Benefit da esperienze virtuose che si faranno subito largo nel mercato, ma sarà realmente efficace questo strumento quando diverrà una fitta rete interconnessa, anche nei nostri territori. Benefici fiscali o di altra natura (meglio) potranno e dovranno seguire: con la legge tutto ciò è in atto, non è un auspicio o una proposta suggestiva. Con le esperienze di questi primi mesi, o anni, vedremo, si chiariranno i tratti di questa rivoluzione silenziosa: che poi così silenziosa non è, visto che ancora ci troviamo insieme a parlarne e a sospingerla. Dunque buon lavoro e, visto che non siamo soli a crederci: B the change!

Mauro Del Barba, Senatore

Video di approfondimento

#SocietaBenefit #Bcorps

34 visualizzazioni